Piceni nel Mondo | Persone e storie diverse che hanno un’unica origine: il Piceno

Colfiorito nel Piceno: un paese sommerso

panoramica monte sibilla piceno
Condividi:

Tra i Monti Sibillini si riconosce subito il Monte Sibilla in quanto la sua maestosa cima è circondata da un’ampia fascia di rocce chiare che sembrano formare una magnifica corona; proprio lì sotto si trova l’ingresso di un’immensa caverna: la Grotta della Sibilla.

La Sibilla era la regina di tutte le fate, che oltre ad aiutare gli abitanti vicini con preziosi consigli, grazie alla sua profonda saggezza, era anche immensamente bella, tanto che la fama della sua bellezza viaggiava fino ai paesi più lontani; all’ingresso della grotta c’è scolpito nella roccia lo stemma di un cavaliere tedesco che, spinto dalla curiosità, venne a trovarla facendo poi sparire ogni sua traccia.

Le meravigliose fate suddite della Sibilla ogni notte scendevano nei paesi vicini per aiutare le donne nelle faccende domestiche e insegnare invece agli uomini l’arte della danza, specialmente il saltarello; la leggenda narra che esse erano così brave perché le loro lunghe e bianche tuniche nascondevano gli zoccoli di capra che avevano al posto dei piedi.

Si racconta inoltre che a valle del Monte Vettore prima ci fosse un paesino chiamato Colfiorito in cui le fate andavano spesso; una sera però furono scacciate e insultate a malo modo dagli abitanti e le fate indispettite andarono subito a chiedere aiuto alla loro regina Sibilla: essa infuriata e offesa fece crollare su tutto il paese una valanga di massi e detriti del Monte Vettore tanto da sotterrare completamente il paesino. Anni dopo si insediò lì una comunità di nomadi che ricostruì un paese sulle rovine rimaste di Colfiorito; questo paese, tutt’ora presente, si chiama Pretare, nome che ha origine proprio dalla parola “preta” che in dialetto significa pietra. Le fate lentamente tornarono ad avvicinarsi a queste nuove persone che, conoscendo le sventure avvenute agli abitanti di Colfiorito, si comportarono sempre cordialmente con le creature magiche; non a caso tutti i giovani del luogo sono i più bravi ballerini di saltarello del mondo…

Resta in contatto con noi iscrivendoti alla newsletter di Piceni nel mondo

Resta in contatto con noi

Hai un legame con il Piceno? Sei in contatto con piceni che vivono all'estero?
Vuoi semplicemente maggiori informazioni?
Iscriviti alla newsletter: ti aggiorneremo costantemente
fino al lancio ufficiale del progetto!

* Campo obbligatorio
Scrivici una mail per avere maggiori informazioni il team di Piceni nel mondo risponderà il prima possibile

E-mail: info@piceninelmondo.com