Piceni nel Mondo | Persone e storie diverse che hanno un’unica origine: il Piceno

Un quadro di Caravaggio ad Ascoli?

Caravaggio Ascoli
Condividi:

È un vero e proprio giallo della storia dell’arte picena quello della presenza ad Ascoli di un quadro di Caravaggio.Caravaggio - Arte ad Ascoli Piceno

Il primo a fornirci questa notizia è il Lazzari, che nel 1724 descrive la presenza nella chiesa di S. Filippo Neri di un quadro “del Cavalier Michelangelo Amerigi da Caravaggio”, raffigurante il Beato Isidoro Agricola.
La stessa informazione viene fornita anche dall’Orsini nel 1790. La chiesa di S. Filippo Neri era situata nell’attuale piazza Simonetti ed era stata fondata dalla omonima Congregazione, nata nel 1639. Nel 1902 si decise di demolirla, per far posto al palazzo della Prefettura. I maggiori storici dell’arte datano il quadro ai primi anni del ‘600. Tale opera, dunque, non potrebbe essere stata dipinta proprio per la chiesa di S. Filippo, sorta nella seconda metà del ‘600, ma dovrebbe esserci giunta solo in seguito. Dai documenti, però, non emerge nulla.

Ma che fine ha fatto oggi il nostro quadro? Nel 1811 fu requisito dai francesi e portato probabilmente nella Pinacoteca di Brera a Milano, ma da allora se ne è persa ogni traccia. Ce ne rimane una copia, che si conserva nella Pinacoteca di Ascoli. La storia del presunto Caravaggio ascolano, allo stato attuale delle indagini, si ferma qui. Chissà che nei prossimi anni, proseguendo le ricerche, non si riesca a far luce su questa intricata vicenda che potrebbe dare alla nostra città, piccola forse, ma scrigno di grandi opere d’arte e culla di grandi personaggi, l’onore di aver ospitato una tela del grande Caravaggio.

Resta in contatto con noi iscrivendoti alla newsletter di Piceni nel mondo

Resta in contatto con noi

Hai un legame con il Piceno? Sei in contatto con piceni che vivono all'estero?
Vuoi semplicemente maggiori informazioni?
Iscriviti alla newsletter: ti aggiorneremo costantemente
fino al lancio ufficiale del progetto!

* Campo obbligatorio
Scrivici una mail per avere maggiori informazioni il team di Piceni nel mondo risponderà il prima possibile

E-mail: info@piceninelmondo.com