Piceni nel Mondo | Persone e storie diverse che hanno un’unica origine: il Piceno

La stazione di Ascoli Piceno

stazione di Ascoli Piceno
Condividi:

Il 1° maggio 1886 iniziò il regolare servizio ferroviario Ascoli-San Benedetto che effettuava tre corse giornaliere, nei due sensi, impiegando un’ora e venticinque minuti all’andata da Ascoli e un’ora e trentuno minuti al ritorno. I prezzi dei biglietti erano di £.3,75 per la prima classe, di £.2,55 per la seconda e di £.1,70 per la terza, oltre cinque centesimi di bollo per ciascun biglietto.

La linea aveva queste caratteristiche tecniche: lunghezza totale chilometri trentatre; sei stazioni intermedie fra i due capolinea; dodici tra ponti in muratura, di ferro e i cavalcavia.

I lavori furono eseguiti in tre lotti affidati ad imprese diverse. La stazione di Ascoli fu costruita da una impresa di Firenze, quella di Porto d’Ascoli dall’impresa Luzi di Ascoli; l’armamento di tutta la linea venne fatto dalla ditta Mengoni di Ancona coadiuvata dall’ascolano Giuseppe Corsini; le rotaie in acciaio Bessemer giunsero dal Belgio.

Il 15 giugno 1939, il servizio fu modernizzato con l’impiego della “Littorina”, di nuova realizzazione, con scompartimenti di 2ª e 3ª classe. I vecchi locomotori a vapore, chiamati ironicamente “caffettiere” continuarono però il loro servizio ancora per molto tempo, usati principalmente per il trasporto merci.

Il 9 giugno 2013 inizia il regolare sevizio con la linea elettrificata: i “Minuetti” elettrici mandano definitivamente in pensione i vecchi convogli diesel.

Con l’elettrificazione della tratta Ascoli-San Benedetto parte il progetto della “metropolitana di superficie” con l’ammodernamento delle stazioni intermedie lungo la vallata del Tronto e il collegamento diretto con Ancona.

 

Resta in contatto con noi iscrivendoti alla newsletter di Piceni nel mondo

Resta in contatto con noi

Hai un legame con il Piceno? Sei in contatto con piceni che vivono all'estero?
Vuoi semplicemente maggiori informazioni?
Iscriviti alla newsletter: ti aggiorneremo costantemente
fino al lancio ufficiale del progetto!

* Campo obbligatorio
Scrivici una mail per avere maggiori informazioni il team di Piceni nel mondo risponderà il prima possibile

E-mail: info@piceninelmondo.com