Piceni nel Mondo | Persone e storie diverse che hanno un’unica origine: il Piceno

Inaugurato il Museo dell’Alto Medioevo ad Ascoli Piceno

Forte Malatesta Ascoli Piceno
Condividi:

Il 22 marzo 2014 viene inaugurato ad Ascoli Piceno il Museo dell’Alto Medioevo nell’affascinante ambientazione del Forte Malatesta. Sei bellissimi ambienti, compreso l’ultimo livello della chiesa della Madonna del Lago che è dedicato ai reperti di Castel Trosino (in verità poche cose rispetto all’enorme quantità che fu ritrovata durante gli scavi del 1893, con 239 tombe e tantissimi reperti, che furono però portati a Roma).

Un contratto stipulato al momento del ritrovamento sancisce che “Gli oggetti diventeranno così proprietà dello Stato, il quale ne destinerà in dono una buona rappresentanza di duplicati al Museo Civico di Ascoli Piceno”. Finora sono tornati da Roma solo due corredi funebri di straordinaria ricchezza ma si spera che altri pezzi possano arricchire ulteriormente l’esposizione.Particolare interesse destano i reperti goti rinvenuti nel 1956 a Cagnano di Acquasanta (AP).

L’allestimento museale si avvale di un modernissimo apparato multimediale che fornisce ai visitatori ampie informazioni di facile lettura. E’ disponibile anche un’attrezzatissima sala per le attività didattiche.Una visita al museo è consigliata poiché, oltre ad ammirare reperti longobardi di eccezionale bellezza, si offre l’opportunità di visitare i suggestivi meandri del Forte Malatesta interamente restaurato.

 

Commenta qui

Resta in contatto con noi iscrivendoti alla newsletter di Piceni nel mondo

Resta in contatto con noi

Hai un legame con il Piceno? Sei in contatto con piceni che vivono all'estero?
Vuoi semplicemente maggiori informazioni?
Iscriviti alla newsletter: ti aggiorneremo costantemente
fino al lancio ufficiale del progetto!

* Campo obbligatorio
Scrivici una mail per avere maggiori informazioni il team di Piceni nel mondo risponderà il prima possibile

E-mail: info@piceninelmondo.com